La nuvola Olga

Nella natura LA NUVOLA OLGA Ecco la nuvola Olga. bianca e morbida come la panna montata. Questa notte Olga ha deciso di dormire in testa alla Luna, ed è molto contenta. Ma la Luna non ama gli scherzi. Allora chiama un suo amico uccello che manda via Olga. Olga vola in giro nel cielo e non sa dove andare a dormire. Dopo un po si ferma sopra un gatto che dorme. A Olga scappa tantissimo di fare la pioggia. Ma il gatto apre i suoi occhi gialli e dice: Non vorrai farla proprio qui! Allora Olga se ne va. Poi si ferma sopra la gallina Giacomina, che va a spasso con i suoi pulcini. A Olga scappa sempre di più la pioggia. La gallina guarda in su e dice: Non la farai mica sopra i miei bambini? E così Olga se ne va. Poi si ferma sopra un campo di girasoli. Ormai Olga non ne può più, deve proprio fare la pioggia. Ma il capo dei girasoli dice: Ti prego, non farla qui. Sei troppo piccola per dare da bere a tutti noi! E di nuovo Olga se ne va. Olga è disperata. Per fortuna incontra l uccello Gino e gli chiede cosa fare. Gino mostra con l ala un posto dove ci sono altre nuvole. Olga vola dalle sue amiche, e tutte insieme fanno una bella pioggia senza chiedere il permesso a nessuno. N. Costa, La nuvola Olga, Emme Edizioni 78 TO AS C O L l insegnante
La nuvola Olga