RUDI LETTURE 2

IL BAMBINO CHE NON VOLEVA MANGIARE Giacomino non amava mangiare: i suoi genitori lo pregavano e lo imploravano, ma senza successo. Una notte il mago Famelicus visitò la cucina di quella casa. - Sono stufo di sentire i capricci di questo bambino che non vuole mangiare - disse. - Gli farò un bello scherzetto. Fece un incantesimo e sparì. La mattina dopo, la mamma andò in cucina a preparare il caffè, ma il barattolo sembrava incollato al tavolo. Lo stesso accadde con le tazzine, lo zucchero e i cucchiaini. Svegliò il papà, che era più forte di lei, ma neppure lui riuscì a sollevare le cose che sembravano incollate al loro posto. Chiamarono anche i vicini di casa, e tirarono tutti insieme, ma non ci fu nulla da fare. Quando Giacomino entrò in cucina, per vedere che cos’era quel trambusto, vide il piatto di pasta al sugo che non aveva mangiato la sera prima. Ricordandosi che la mamma lo aveva sgridato, si mise in bocca un maccherone e, improvvisamente, il barattolo del caffè fece un saltello. Tutti si girarono stupiti. - Che cosa succede? - disse il papà. Giacomino mangiò un altro maccherone e la tazzina fece un piccolo balzo nell’armadietto. Al terzo boccone, il cucchiaino saltò addirittura dentro la zuccheriera. Al quarto, due bicchieri fecero un brindisi. Giacomino aveva capito che, quando mangiava, gli oggetti della cucina si muovevano da soli. - Questa cucina è stregata! - esclamò il papà. - Ma no, papà, sono io - disse Giacomino, e mise in bocca l’ultimo maccherone. In quel momento un uovo prese a rotolare veloce sul tavolo, sempre più veloce, e sarebbe sicuramente caduto a terra, se la mamma non lo avesse fermato. - Bravo, Giacomino! - disse la mamma. - Hai imparato a far muovere gli oggetti della cucina. E con quest’uovo che ho appena salvato ti preparo una bella torta! dal blog «Dillo con 1 fiaba» PAROLE NUOVE Il trambusto è: una gran confusione un mezzo di trasporto SCOPRO IL TESTO • Chi è il protagonista del racconto? … • In quale tempo si svolgono i fatti? … La mattina La sera • In quale luogo? In camera di Giacomino In cucina • I fatti narrati nel racconto: sono realistici, cioè potrebbero accadere nella realtà sono fantastici, cioè non possono accadere nella realtà HO CAPITO • Chi visita la cucina della famiglia di Giacomino? … • Quale incantesimo compie? Incolla tutti gli oggetti della cucina. Mette in disordine la cucina. • Gli oggetti iniziano a muoversi quando Giacomino: si sveglia inizia a mangiare i maccheroni • Che cosa succede all’uovo? Cade a terra Viene afferrato dalla mamma • Che cosa decide di preparare la mamma con l’uovo? Una torta Una frittata

IL BAMBINO CHE NON VOLEVA MANGIARE

Giacomino non amava mangiare: i suoi genitori lo pregavano e lo imploravano, ma senza successo.

Una notte il mago Famelicus visitò la cucina di quella casa.

- Sono stufo di sentire i capricci di questo bambino che non vuole mangiare - disse. - Gli farò un bello scherzetto.

Fece un incantesimo e sparì.

La mattina dopo, la mamma andò in cucina a preparare il caffè, ma il barattolo sembrava incollato al tavolo. Lo stesso accadde con le tazzine, lo zucchero e i cucchiaini.

Svegliò il papà, che era più forte di lei, ma neppure lui riuscì a sollevare le cose che sembravano incollate al loro posto. Chiamarono anche i vicini di casa, e tirarono tutti insieme, ma non ci fu nulla da fare.

Quando Giacomino entrò in cucina, per vedere che cos’era quel trambusto, vide il piatto di pasta al sugo che non aveva mangiato la sera prima. Ricordandosi che la mamma lo aveva sgridato, si mise in bocca un maccherone e, improvvisamente, il barattolo del caffè fece un saltello.

Tutti si girarono stupiti.

- Che cosa succede? - disse il papà.

Giacomino mangiò un altro maccherone e la tazzina fece un piccolo balzo nell’armadietto.

Al terzo boccone, il cucchiaino saltò addirittura dentro la zuccheriera. Al quarto, due bicchieri fecero un brindisi. Giacomino aveva capito che, quando mangiava, gli oggetti della cucina si muovevano da soli.

- Questa cucina è stregata! - esclamò il papà.

- Ma no, papà, sono io - disse Giacomino, e mise in bocca l’ultimo maccherone.

In quel momento un uovo prese a rotolare veloce sul tavolo, sempre più veloce, e sarebbe sicuramente caduto a terra, se la mamma non lo avesse fermato.

- Bravo, Giacomino! - disse la mamma. - Hai imparato a far muovere gli oggetti della cucina. E con quest’uovo che ho appena salvato ti preparo una bella torta!


dal blog «Dillo con 1 fiaba»


PAROLE NUOVE

Il trambusto è:

una gran confusione
un mezzo di trasporto

SCOPRO IL TESTO

• Chi è il protagonista del racconto? …

• In quale tempo si svolgono i fatti? …

La mattina
La sera

• In quale luogo?

In camera di Giacomino
In cucina

• I fatti narrati nel racconto:

sono realistici, cioè potrebbero accadere nella realtà

sono fantastici, cioè non possono accadere nella realtà



HO CAPITO

• Chi visita la cucina della famiglia di Giacomino? …

• Quale incantesimo compie?

Incolla tutti gli oggetti della cucina.
Mette in disordine la cucina.

• Gli oggetti iniziano a muoversi quando Giacomino:

si sveglia
inizia a mangiare i maccheroni

• Che cosa succede all’uovo?

Cade a terra

Viene afferrato dalla mamma

• Che cosa decide di preparare la mamma con l’uovo?

Una torta
Una frittata