RUDI LETTURE 2

Il mio tempo TO AS C O L LA BAMBINA CHE STAVA SEMPRE IN ACQUA l insegnante Era una bambina che viveva più in acqua che fuori. Quando non la trovavi, sapevi dove cercarla: o era nella vasca da bagno riempita fino all orlo con la maschera da sub, o era in piscina. Appena finivano le scuole andava al mare dai nonni, anzi andava direttamente nel mare. E siccome era un mare zeppo di alghe verdi, a quella bambina i capelli diventarono verde-alga: prima verde chiaro, poi verde così così, poi verde proprio verde. Aiuto, aiuto, mia nipote è diventata un extraterrestre! gridava la nonna. Lei, invece, con i capelli verdi si piaceva proprio. Il problema erano i compagni che, a settembre, all inizio della scuola cominciarono a chiamarla Testa di Lattuga, Spinaciona, Cicorino Lei all inizio ci rimase male: ma si sa che molti bambini hanno il vizio di prendere un po in giro. Ma la nonna le diceva sempre: Una risata al giorno toglie il medico di torno. Comunque, non tutti i bambini erano maleducati. Certi le avevano dato nomignoli bellissimi: Verde-Menta, Verde-Mare, Alghina-Verde e un bambino si innamorò di lei, e addirittura si tinse i capelli di un verde uguale al suo. V. Lamarque, La bambina bella e il bambino bullo, Einaudi Ragazzi 32 PAROLE NUOVE Il mare era zeppo di alghe verdi, cioè: zoppo pieno Il nomignolo è: un soprannome un nome corto
RUDI LETTURE 2