RUDI GRAMMATICA E SCRITTURA 2

Scrittura RIASSUMERE UN RACCONTO Leggi il racconto. Un biscotto curioso INIZIO Pazzottino era un biscottino al burro molto vivace: un giorno, stanco di restare sempre chiuso dentro una scatola, decise di uscire per curiosare un po in cucina. SVILUPPO Iniziò a correre felice sulla tavola apparecchiata per la prima colazione, giocò in una scodella e si sporcò tutto di marmellata. Poi schizzò lo zucchero con gocce di caffè. Tazze, tazzine e posate lo invitavano a smetterla perché, se fosse arrivata Mariolina la cameriera, sarebbero stati guai... Lei voleva infatti che tutto stesse in ordine. A un certo punto risuonarono dei passi: era proprio Mariolina! Pazzottino cominciò a correre per tornare al suo posto ma, in tutto quel girovagare, aveva perduto la strada... Spaventato com era, vide una tazza e si nascose dentro, ma la tazza era piena di latte e... splash! Iniziò a piangere e a disperarsi: Pazzottino era un biscotto da tè, e sarebbe stato un disonore per la sua famiglia finire in una tazza di latte! Sentendolo piangere, gli amici decisero di aiutarlo: il cucchiaino lo ripescò, il tovagliolo lo ripulì e la caffettiera, per attirare l attenzione di Mariolina, iniziò a sbuffare... Via libera! CONCLUSIONE Pazzottino corse via e si ritrovò a casa, al sicuro in una scatola di metallo, dove rimase fino alle cinque del pomeriggio. Poi fu portato con tutta la famiglia a tenere compagnia a una tazza fumante di tè che la padrona di casa offrì alle amiche. S. Loiero, Giocare, riflettere, creare, Giunti Lisciani Editore 88
RUDI GRAMMATICA E SCRITTURA 2