RUDI LETTURE 3

TRADIZIONI DAL MONDO Il mio Capodanno cinese L’unica festa che festeggio ogni anno è il Capodanno cinese. Si dice che a Capodanno vestirsi di rosso porti fortuna, però io mi vesto di tutti i colori e la nostra casa è sempre disordinata, e forse questo porta sfortuna. Io sono nata nel 1998, l’anno della tigre, mia cugina nell’anno del bue. Il nostro segno cinese è basato sull’anno. Così narra la leggenda: «Un re invitò alla sua festa gli animali, però ne arrivarono solo dodici. Il primo fu il topo, il secondo il bue, il terzo la tigre, il quarto il coniglio, il quinto il drago, il sesto il serpente, il settimo il cavallo, l’ottavo la capra, il nono la scimmia, il decimo la gallina, l’undicesimo il cane e per ultimo il maiale. Il topo, che fu il primo ad arrivare, si dice che porti fortuna.» Il drago cinese vive nelle acque del mare ed è il dio della pioggia. È tempo di MartisorIl Martisor è un ciondolo che contiene un fiore ed è legato a un cordoncino intrecciato rosso e bianco. In Romania è un modo per dare il benvenuto alla primavera, ma soprattutto un dono da regalare a chi si ama, da spedire agli amici e ai parenti lontani, un’usanza che cambia nel tempo ma sopravvive alle guerre, alle emigrazioni, ai muri. L'henné Quando sono tornata a scuola dal Marocco, avevo le mani disegnate con l’henné, un fiore da cui si ricava una specie di liquido. Per usarlo devi metterlo in una siringa, vedi se spruzza e inizi a disegnare. Ovviamente devi decidere prima quale disegno fare. Stavo dicendo che, appena arrivata a scuola, tutti hanno iniziato a farmi domande: - Che cos’è? Lo fai per la tua religione? Come si fa? Il tatuaggio all’henné è usato in Oriente e nell’Africa mediterranea per decorare le mani e i piedi durante i matrimoni. I motivi sono di buon auspicio per chi li indossa e il rito del disegno coinvolge le donne di tutta la famiglia o della tribù. L'elefante portafortunaIn Africa, regalare un piccolo oggetto a forma di elefante è un gesto molto gradito, perché questo animale è simbolo di forza, potere, dignità, pazienza, saggezza e felicità, oltre a essere un simbolo di buona fortuna.«Mi chiamo Wambua, ho sempre nel mio zaino di scuola un piccolo elefantino di legno che mi ha regalato la mia mamma, perché possa portarmi fortuna negli studi e nell’amicizia con i miei compagni.» HO CAPITO • Quale colore porta fortuna nel Capodanno cinese? • Che cosa contiene il Martisor? • Da che cosa si ricava il liquido dell’henné? • Perché Wambua tiene nello zaino un piccolo elefantino di legno?

TRADIZIONI DAL MONDO

Il mio Capodanno cinese

L’unica festa che festeggio ogni anno è il Capodanno cinese.

Si dice che a Capodanno vestirsi di rosso porti fortuna, però io mi vesto di tutti i colori e la nostra casa è sempre disordinata, e forse questo porta sfortuna.

Io sono nata nel 1998, l’anno della tigre, mia cugina nell’anno del bue.

Il nostro segno cinese è basato sull’anno. Così narra la leggenda: «Un re invitò alla sua festa gli animali, però ne arrivarono solo dodici. Il primo fu il topo, il secondo il bue, il terzo la tigre, il quarto il coniglio, il quinto il drago, il sesto il serpente, il settimo il cavallo, l’ottavo la capra, il nono la scimmia, il decimo la gallina, l’undicesimo il cane e per ultimo il maiale. Il topo, che fu il primo ad arrivare, si dice che porti fortuna.»

Il drago cinese vive nelle acque del mare ed è il dio della pioggia.


È tempo di Martisor

Il Martisor è un ciondolo che contiene un fiore ed è legato a un cordoncino intrecciato rosso e bianco. In Romania è un modo per dare il benvenuto alla primavera, ma soprattutto un dono da regalare a chi si ama, da spedire agli amici e ai parenti lontani, un’usanza che cambia nel tempo ma sopravvive alle guerre, alle emigrazioni, ai muri.

L'henné

Quando sono tornata a scuola dal Marocco, avevo le mani disegnate con l’henné, un fiore da cui si ricava una specie di liquido.

Per usarlo devi metterlo in una siringa, vedi se spruzza e inizi a disegnare.

Ovviamente devi decidere prima quale disegno fare.

Stavo dicendo che, appena arrivata a scuola, tutti hanno iniziato a farmi domande:

- Che cos’è? Lo fai per la tua religione? Come si fa?


L'elefante portafortuna

In Africa, regalare un piccolo oggetto a forma di elefante è un gesto molto gradito, perché questo animale è simbolo di forza, potere, dignità, pazienza, saggezza e felicità, oltre a essere un simbolo di buona fortuna.

«Mi chiamo Wambua, ho sempre nel mio zaino di scuola un piccolo elefantino di legno che mi ha regalato la mia mamma, perché possa portarmi fortuna negli studi e nell’amicizia con i miei compagni.»

HO CAPITO

• Quale colore porta fortuna nel Capodanno cinese?

• Che cosa contiene il Martisor?

• Da che cosa si ricava il liquido dell’henné?

• Perché Wambua tiene nello zaino un piccolo elefantino di legno?