RUDI LETTURE 3

IL BRUCO E LA FARFALLA Un piccolo bruco camminava verso un’alta montagna. Lungo la strada incontrò un grillo che gli domandò: - Dove vai? Il bruco rispose: - Ieri sera ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e da lì potevo vedere tutta la valle. Oggi voglio realizzare il mio sogno. Sorpreso, il grillo disse: - Devi essere pazzo! Come farai ad arrivare fin là? Tu, un piccolo bruco? Ma il bruco era già lontano. I suoi tanti e piccoli piedi non si fermarono. Incontrò poi uno scarafaggio: - Dove vai con tanto sforzo? Il piccolo bruco ripeté quanto aveva detto al grillo. Allora anche lo scarafaggio si mise a ridere e disse: - Nemmeno io, con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti, potrei affrontare un’impresa simile. SCOPRO IL TESTO • Qual è la morale della favola? Chi la dura la vince. Chi troppo vuole nulla stringe. Chi la fa l’aspetti. SCRIVO • A volte le favole si rifanno ad antichi proverbi o danno vita a detti popolari.Prova a completare sul quaderno questi proverbi. Chi la fa... Tra il dire e il fare... Il buongiorno si vede dal... L’erba voglio non cresce neppure nel... Non è tutto oro quel... Chi va piano... Il gioco è bello quando... Tutti i nodi vengono... La stessa cosa gli fu ripetuta dagli altri animali che incontrò lungo la strada. Tutti gli consigliarono di fermarsi, dicendogli: - Non arriverai mai! Ma il piccolo bruco continuò a camminare, perché dentro di sé sentiva che doveva farlo. Stanco e senza forze, decise di fermarsi per riposare. Ma quella notte morì. Per giorni e giorni, gli animali vennero a vedere i suoi resti. Lì giaceva l’animale più pazzo del mondo, un piccolo bruco morto per inseguire un sogno. All’improvviso, però, quel bocciolo grigiastro, senza vita, cominciò a rompersi; comparvero un paio di occhi, due antenne e due ali dai colori stupendi. Era una farfalla! In un istante la meravigliosa creatura prese il volo e raggiunse la cima della montagna. Il sogno del bruco, per il quale egli aveva lottato con fermezza e coraggio, era diventato realtà. dal blog Bisbigli PARLO DI ME • Hai anche tu un sogno che vorresti realizzare a ogni costo? Raccontalo ai tuoi compagni e all’insegnante.

IL BRUCO E LA FARFALLA

Un piccolo bruco camminava verso un’alta montagna.

Lungo la strada incontrò un grillo che gli domandò: - Dove vai?

Il bruco rispose: - Ieri sera ho fatto un sogno nel quale mi trovavo sulla cima di una montagna e da lì potevo vedere tutta la valle. Oggi voglio realizzare il mio sogno.

Sorpreso, il grillo disse: - Devi essere pazzo! Come farai ad arrivare fin là? Tu, un piccolo bruco?

Ma il bruco era già lontano. I suoi tanti e piccoli piedi non si fermarono.

Incontrò poi uno scarafaggio: - Dove vai con tanto sforzo?

Il piccolo bruco ripeté quanto aveva detto al grillo.

Allora anche lo scarafaggio si mise a ridere e disse: - Nemmeno io, con le mie grandi zampe e con i miei grandi salti, potrei affrontare un’impresa simile.


SCOPRO IL TESTO

• Qual è la morale della favola?

Chi la dura la vince.

Chi troppo vuole nulla stringe.

Chi la fa l’aspetti.


SCRIVO

• A volte le favole si rifanno ad antichi proverbi o danno vita a detti popolari.

Prova a completare sul quaderno questi proverbi.


Chi la fa...

Tra il dire e il fare...

Il buongiorno si vede dal...

L’erba voglio non cresce neppure nel...

Non è tutto oro quel...

Chi va piano...

Il gioco è bello quando...

Tutti i nodi vengono...

La stessa cosa gli fu ripetuta dagli altri animali che incontrò lungo la strada.

Tutti gli consigliarono di fermarsi, dicendogli: - Non arriverai mai!

Ma il piccolo bruco continuò a camminare, perché dentro di sé sentiva che doveva farlo. Stanco e senza forze, decise di fermarsi per riposare.

Ma quella notte morì. Per giorni e giorni, gli animali vennero a vedere i suoi resti. Lì giaceva l’animale più pazzo del mondo, un piccolo bruco morto per inseguire un sogno.

All’improvviso, però, quel bocciolo grigiastro, senza vita, cominciò a rompersi; comparvero un paio di occhi, due antenne e due ali dai colori stupendi.

Era una farfalla!

In un istante la meravigliosa creatura prese il volo e raggiunse la cima della montagna. Il sogno del bruco, per il quale egli aveva lottato con fermezza e coraggio, era diventato realtà.


dal blog Bisbigli


PARLO DI ME

• Hai anche tu un sogno che vorresti realizzare a ogni costo? Raccontalo ai tuoi compagni e all’insegnante.