Una corsa in bici

Il racconto realistico UNA CORSA IN BICI Verso le dieci, Ben ha suonato il citofono. Scendo subito! ho gridato. Avevo già preso la bici dalla cantina e, quando sono arrivata a pianterreno, l ho sganciata e ho detto a Ben: Andiamo al parco della Pellerina. Era bello andare in bicicletta. A mano a mano che ci allontanavamo dal corso, i rumori si attenuavano e il silenzio si faceva più profondo. Che ne dici, facciamo una gara? mi ha detto Ben. Sì, ma prima mettiamoci sulla strada asfaltata. Si corre meglio e c è un rettilineo fino alla fontana. Conosco a memoria questo parco. Mi ci portava spesso la mamma quando ero piccola, e qui mi sono presa le paure più memorabili della mia vita. Una volta mi sono persa, dopo essere andata a fare pipì dietro a un cespuglio. Un altra volta sono stata rincorsa da un cane, sono inciampata e mi sono ferita a una mano. Pronti? Via! ho gridato. PAROLE NUOVE Il rettilineo è: un tratto di strada completamente dritto una strada ad angoli retti 22
Una corsa in bici