Il pesciolino e l’ostrica

Storie di FANTASIA IL PESCIOLINO E L OSTRICA Leggi e rispondi alle domande che trovi di fianco al testo. INIZIO C era una volta un pesciolino innamorato di un ostrica. SVILUPPO Un giorno vide un pesce martello avvicinarsi alla sua amata, rubarle la perla che custodiva e scappare via. Il pesciolino si lanciò all inseguimento e, una volta raggiunto il pesce martello, decise di giocare d astuzia. Ehi tu, che te ne fai di quella pallina grigia? Non preferiresti quel luccicante uncino laggiù? C è persino un bel verme succoso sopra... disse indicando un amo lì vicino. Se non ti interessano, me li prendo io. Il pesce martello, che era famoso per la sua prepotenza ma non per la sua intelligenza, rispose: Fatti da parte, microbo, sono miei! E, così dicendo, lasciò cadere la perla e abboccò all amo. CONCLUSIONE Il pesciolino raccolse il tesoro e corse dall ostrica, che fu talmente colpita dal suo coraggio che gli diede un bacio e da quel giorno lei e il pesciolino divennero inseparabili. in Scuola Holden, 100 storie per quando è veramente troppo tardi, Feltrinelli PERSONAGGI t Sottolinea in rosso i tre personaggi del racconto. t Si tratta di: animali della realtà animali parlanti LUOGO t Secondo te, dove è ambientata la storia? Nel mare In un bosco incantato t un luogo: realistico fantastico TEMPO t Sottolinea in azzurro le due espressioni che indicano il tempo in cui si svolgono i fatti. t un tempo: precisato indefinito FATTI t I fatti narrati: potrebbero accadere nella realtà non potrebbero accadere nella realtà 39
Il pesciolino e l’ostrica